Approfondimento: urbanizzazione

by Adobe Italia

Posted on 03-21-2017

Nel nostro articolo Trend visivo di febbraio abbiamo analizzato il boom della fotografia con il drone e delle riprese aeree. Convenienti e di buona qualità, le fotocamere per i droni hanno fatto la loro comparsa piuttosto di recente e questa fase di grande eccitazione è l’ideale per osservare in quale direzione stanno andando fotografi e videomaker grazie a questa tecnologia.

Attualmente un’area vasta e tutta da esplorare è il paesaggio urbano. Le città hanno naturalmente sempre offerto splendide opportunità ai fotografi con i loro meravigliosi colori, contrasti, dettagli e storie umane potenti e coinvolgenti. Negli spazi affollati però è difficile indietreggiare per avere una visione più ampia.

I droni ora offrono ai fotografi una prospettiva allargata da cui osservare i contesti urbani e sono queste immagini fresche e insolite che i designer cercano per catturare l’attenzione del pubblico. Le vedute aeree permettono inoltre ai giornalisti di raccontare storie che riguardano questioni di interesse generale, come quelle legate alle situazioni ambientali, sociali e politiche.

Motivi che emergono dall’alto.

I paesaggi urbani ripresi dai droni aiutano a mostrare con chiarezza la densità della popolazione, l’utilizzo del territorio e come le persone si organizzano per vivere insieme nelle aree urbane. Da terra puoi restare bloccato in un ingorgo di traffico o sbagliare uscita per semplice distrazione, ma dall’alto questi meravigliosi motivi geometrici prendono distintamente forma.

CURIOSO PHOTOGRAPHY / ADOBE STOCK

Una voce potente che parla di giustizia sociale.

I fotografi che usano i droni hanno anche scoperto un settore di nicchia che affronta i problemi sociali. Come abbiamo già avuto modo di scrivere questo mese in un altro articolo, la serie di immagini del fotografo Johnny Miller intitolata Unequal Scenes (@unequalscenes) mostra le drammatiche disuguaglianze esistenti in Sud Africa, dove strade, fiumi, foreste e zone industriali vengono usate come barriere geografiche per separare i ricchi e i poveri.

Campo da golf “Papwa Sewgolum”, foto di Johnny Miller

La disuguaglianza non è un fenomeno nuovo, ma mostrarla in tutta la sua brutale evidenza dall’alto spinge le persone a riflettere con maggiore attenzione sull’ingiustizia: “Noi esseri umani abbiamo la straordinaria capacità di pensare di conoscere una situazione perché l’abbiamo vista molte volte dalla stessa prospettiva… Quando guardi le cose dall’alto, capisci che non è affatto così. Gli edifici, le montagne, le foreste hanno un aspetto completamente diverso”, spiega Johnny.

I droni sono stati il primo strumento che Johnny ha usato per mostrare le ingiustizie sociali e finora sono stati anche lo strumento più potente: “Ho trascorso molto tempo cercando di fotografare le persone in modo da coglierne la sofferenza e raccontarne la storia, ma non riuscivo mai a ottenere esattamente il risultato che desideravo… Quando però ho cominciato a fotografare le persone dal cielo come minuscoli puntini nel paesaggio, la gente ha cominciato a prestare attenzione a quelle immagini”.

Oltre a svolgere la sua attività di fotografo, Johnny collabora con Code for Africa per creare una community di giornalisti specializzati in fotografia col drone, cartografi e autori che si occupano dei problemi sociali presenti in Africa.

Studia le leggi prima di decollare.

Se vuoi fotografare i paesaggi urbani dal cielo, devi prima conoscere i regolamenti sui mezzi aerei. Sui siti di ENAC e CAA puoi trovare eccellenti risorse su qualsiasi aspetto, inclusi i regolamenti specifici per i fotografi commerciali. Le disposizioni legislative variano da un paese all’altro, quindi dovrai informarti sulle normative locali.

Per altri suggerimenti, leggi i migliori consigli sui droni di Ryan Longnecker e Tobias Hägg, artisti di Adobe Stock.

RYAN LONGNECKER / ADOBE STOCK

L’unico limite è il cielo.

Considerando che la tecnologia dei droni è in costante evoluzione e attrae un numero sempre maggiore di fotografi, possiamo prevedere che il settore cambierà rapidamente. Johnny Miller sta tenendo d’occhio alcuni aspetti che potrebbero rivoluzionare il settore: “Mi interessa vedere che tipo di arte può nascere dalla fotografia con il drone multisensore, incluso l’infrarosso, altre bande dello spettro… e la fotografia time-lapse, grazie al progressivo miglioramento delle batterie”.

Indipendentemente dalla tecnologia utilizzata per ottenerle, le fotografie scattate dai droni permetteranno sempre di vedere la realtà da un’angolazione nuova. Tobias Hägg, un fotografo specializzato in fotografia aerea e collaboratore di Adobe Stock Premium, spiega: “Per me il trend dei droni ruota tutto intorno a un unico aspetto: la prospettiva. Direi che il segreto per ottenere delle foto affascinanti è imparare a gestire la prospettiva aerea e sapere ciò che vuoi raccontare attraverso le immagini”.

PLACIDO / ADOBE STOCK

Scopri di più su come i fotografi utilizzano i droni per reinventare i paesaggi urbani nella nostra speciale Galleria Adobe Stock.

Topics: Creatività e design, Fotografia, ispirazione, tendenze, Creative EMEA

Products: Stock